Pahipodium: trapianto, cura, riproduzione

Il Pahipodium è considerato una pianta veramente esotica, è spesso paragonato a una palma o un cactus, ma oltre a dati esterni spettacolari, non ha una fioritura meno bella. Spesso sugli scaffali dei negozi si può trovare sotto il nome di "Palma del Madagascar" anche se in realtà, niente a che fare con le palme, lui non ha. Pertanto, oggi parleremo di pahipodium, discuteremo le caratteristiche dell'assistenza domiciliare per le piante e scopriremo come può essere attraverso le foto.

  • Descrizione e foto
  • Condizioni della stanza
    • Temperatura e umidità
    • illuminazione
    • Substrato per la semina
  • Crescendo pahipodium dai semi
    • Il momento migliore
    • Preparazione dei semi
    • Semina e cura delle piantine
  • Come prendersi cura di una pianta?
    • Come innaffiare?
    • Che fertilizzare?
    • Come tagliare?
    • Quando trapiantare?
  • Malattie e parassiti
  • Tossicità del pachipodio velenoso

Descrizione e foto

Pahipodium è la famiglia dei Coutroidi e appartiene alle succulente, che crescono sul continente africano e australiano, nonché sul territorio dell'isola del Madagascar. Questo visitatore straniero ha un gambo carnoso, che è fittamente coperto di aghi, motivo per cui viene spesso confuso con i cactus.Le foglie lunghe e strette, che si trovano nella parte superiore del pahipodium, danno l'aspetto di una palma.

Lo sai? "Gamba spessa" - quindi la parola "pahipodium" è tradotta dal greco.
In natura, questo fiore può crescere fino a 10 metri di altezza, ma a casa non raggiunge più di 1,5 m.

L'aspettativa di vita del fiore del pahipodium è in media di 15 anni e dipende direttamente dalla qualità dell'assistenza per la pianta.

Questa pianta è divisa in molti tipi:

  • Lamer. Questa specie è una delle più popolari, ha una corona lussureggiante e un tronco impressionante, che è caratterizzato da una struttura tubercolata e potenti aghi. La lunghezza delle foglie della pianta raggiunge i 50 cm, e la "palma" fiorisce delicatamente con fiori color crema o rosa.
  • Saunders è una specie che ha uno stelo sferico, decorato dall'alto con un fascio costituito da piastre a foglia larga. Fiorisce questa specie con gemme di colore bianco, che hanno strisce rosa.
  • Zhayi è un tipo che assomiglia a Lamer, ma è più compatto. L'altezza massima di questo pahipodium è di 60 cm. Zhayi ha foglie leggermente più grandi di Lamer e si distingue per i boccioli bianchi, che sono chiaramente visibili a causa del centro giallo.
  • Gustokvetkovy - una piccola pianta che raggiunge i 45 cm di altezza, ha una corona lussureggiante, con piastre a foglia larga che lo coprono e fiori giallo brillante.
  • Succulenta - una specie con un tronco sferico, raggiunge un'altezza di un metro e mezzo, fiorisce con gemme rosa-rosso, che sono esteriormente simili alle campane.

Condizioni della stanza

Affinché la pianta si senta bene, è necessario prendersi cura di creare le condizioni necessarie.

Sull'esempio di pachypodium Lamer, considereremo quale microclima dovrebbe essere creato per la pianta e come prendersene cura a casa.

Familiarizzare con piante esotiche come la drimiopsis, la cicala, l'hovee del Forester, il pandano, l'alocasia, la strelitzia.

Temperatura e umidità

In estate, il paepodium ama mantenere la temperatura dell'aria sopra i +25 gradi, e in inverno - non inferiore a +18. Dato che il fiore è succulento, l'aria secca non è terribile per lui, dal momento che può accumulare acqua e rimanere senza spray per molto tempo.

illuminazione

A differenza della maggior parte delle piante d'appartamento, questo rappresentante della flora tollera perfettamente la luce diretta del sole, quindi può essere collocato su davanzali ben illuminati.

Le finestre del sud, sud-est e sud-ovest si adatteranno al fiore.Nella penombra, anche la pianta si sentirà bene.

Substrato per la semina

Il substrato migliore per pahipodium è il terreno a foglia e torba, che viene mescolato con la perlite, tutti i componenti sono presi in quantità uguali.

È inoltre possibile utilizzare la seguente opzione per piantare piante: 1 parte di terra zolla + 1 parte di miscela pronta per cactus + 1 parte di sabbia grossa + 0,5 parte di torba. Questi componenti devono essere attentamente miscelati e utilizzati per piantare il pahipodium.

Importante! La condizione più importante per piantare le piante è di fornire loro un buon drenaggio, che deve riempire una terza (metà) della pentola.
Il Pachipodium si sentirà benissimo se aggiungete argilla, carbone o mattone in piccole quantità alla pentola.

Inoltre, una condizione importante è la presenza di grandi fori sul fondo della pentola, in modo che il liquido in eccesso possa penetrare silenziosamente attraverso di essi e lasciare il substrato.

Crescendo pahipodium dai semi

Nonostante il fatto che la pianta descritta sia succulenta, si propaga molto male con talee apicali.

Se si desidera che il pahipodium appaia prima della formazione dei "bambini" di base, si consiglia di utilizzare il metodo seme per la riproduzione a casa.

Il momento migliore

Il momento migliore per la coltivazione di piante da seme è l'estate, perché la temperatura dell'aria sarà a un livello elevato, che contribuirà ad una migliore e la germinazione il normale sviluppo delle piantine.

Preparazione dei semi

La particolarità di semi Pachypodium è una rapida perdita di germinazione, in modo da ottenere un risultato positivo nella coltivazione di piante, è necessario l'utilizzo di semi freschi.

Il materiale vivaistico prima della semina deve essere imbevuto di acqua calda (fino a +35 ° C), e lasciate riposare per circa tre ore.

Semina e cura delle piantine

Per preparare un terreno adatto per l'impianto di semi, è necessario utilizzare un foglio humus - 1 parte carbone - 1 parte erba terra - 0,5 parti vermiculite - 1 parte di sabbia - 4 parti, ossa - 10 g.

Il terreno viene versato nel contenitore e annaffiato. In questo caso, è possibile osservare la subsidenza del substrato e il livellamento della sua superficie. Accanto i semi da decomporre all'intervallo tra loro rimane a 3 cm e riempirle strato di substrato pyatisantimetrovym.

Lo spruzzatore deve essere irrigato. Successivamente, il contenitore deve essere collocato in un sacchetto di plastica trasparente.Per evitare la formazione di condensa, praticare una serie di forature nella borsa utilizzando un ago grande.

Le piantine dovrebbero essere annaffiate regolarmente, senza attendere l'essiccazione del substrato. L'umidità dell'aria dovrebbe essere al livello dell'80%, mentre le piantine dovrebbero essere regolarmente ventilate, circa 3 volte al giorno. Quando compaiono i primi scatti, il pacchetto dovrebbe essere rimosso definitivamente. La temperatura ottimale per la manutenzione delle piantine è di +25 ° C e oltre.

Il tasso di germinazione dei semi dipende dalle condizioni di manutenzione dei raccolti e può variare da 1 a 4 settimane. Se i semi non germinano entro 6 settimane, non sono considerati vitali.

Dopo la germinazione dei semi, è necessario ridurre l'umidità dell'aria al 60%. Le piantine dovrebbero essere poste sotto la luce diretta del sole fino alle 23:00 e dopo le 17:00. Per tutto il resto del tempo, le colture hanno bisogno di luce solare diffusa.

Lo sai? Pachipodium è apparso in Madagascar, da dove si è diffuso in tutto il mondo, e il nome "Palma del Madagascar" è associato a questo fatto.
Dopo l'emergenza dei germogli, l'irrigazione si riduce leggermente e si ottiene una facile essiccazione del coma di terra nell'intervallo tra l'applicazione del liquido. Il trapianto di piante avviene dopo lo sviluppo di un paio di foglie vere.

Come prendersi cura di una pianta?

il tasso di crescita, fioritura abbondante e normale stato di salute del fiore dipende dalla qualità e cure regolari.

"Madagascar Palm" abbastanza faticoso sulle condizioni ambientali, ma è necessario considerare le sfumature di base di cura per le piante in casa, a fiore sentiva più confortevole possibile.

Come innaffiare?

Come indicato sopra pachypodium è succulenta e normalmente porta i giorni asciutti.

Con succulente anche includere Rhipsalis, Euphorbia, Echinocactus grusonii, scalo di alaggio, mammillaria, Echeveria, Hatiora, Haworth, agave, Aichryson, Nolin, Kalanchoe.
Anche se si dimentica di innaffiare la pianta un paio di volte, poi non è andata così per molto tempo.

Tuttavia, non trascurare l'irrigazione perché la pianta può perdere le foglie e perdono il loro effetto decorativo. Pour fiore è anche impossibile, come lo stelo può essere brutto stiramento. In primavera e in estate l'irrigazione pachypodium dovrebbe essere regolarmente e moderatamente. Il substrato deve sempre essere umido ma asciuga lo strato superiore. Quando il terreno si asciuga fino a 1 cm, sarà un segno per l'irrigazione successiva.

Se ci fosse una situazione che Pachypodium caduto foglie, acqua devono essere significativamente ridotta fino a nuove foglie ricrescono.

Nel periodo autunno-inverno, l'irrigazione è significativamente ridotta.

Importante! Se avete a casa è brevità Pachypodium, l'irrigazione delle piante deve essere scarse durante tutto l'anno.
Un po 'di liquido caldo e stabile è considerato acqua adatta per annaffiare le piante.

Che fertilizzare?

In primavera, quando v'è una ricrescita attiva di nuovi germogli, consigliato concimazione Pachypodium mensile, quale migliore per scegliere un concime liquido per piante grasse. Se Pachypodium appena stato trapiantato, si raccomanda il primo mese di astenersi da fertilizzanti. Dato che questa pianta è stata una crescita lenta, essa fiorisce soltanto nel settimo anno dopo l'impianto, ma non può ignorare i condimenti come pachypodium non può mai fiorire.

Come tagliare?

La potatura Pachypodium bisogno solo quando è cresciuto ed è diventato molto alto intestano il soffitto. In questo caso, si consiglia di tagliare la parte superiore della pianta alla lunghezza richiesta.

L'esecuzione della procedura per il taglio è abbastanza facile, ma per non danneggiare il fiore, è necessario rispettare alcune regole:

  • Rifilatura per produrre un coltello pulito e molto affilato.
  • Il taglio dovrebbe essere trattato con carbone, che deve essere pre-macinato.
  • Utilizzando un pennello, rimuovere il carbone residuo e cospargere di zolfo.
  • Il taglio non deve essere lavato con acqua.

Quando trapiantare?

Mentre la pianta è giovane, cresce e si sviluppa molto più velocemente, quindi ha bisogno di un trapianto annuale di primavera. Durante la procedura, ogni volta che si seleziona una capacità più grande. Quando il pahipodium ha tre anni, il trapianto viene ridotto alla stessa ora ogni tre anni.

Malattie e parassiti

Il Pahipodium è una pianta che può scartare le foglie di volta in volta. Questa caratteristica non è necessariamente associata a una grave malattia o attacco di un parassita, molto probabilmente, manca di umidità o si avvicina il periodo invernale in sospeso.

In inverno, il tuo animale domestico verde può rapidamente perdere le foglie, tutto dipende dal microclima nella stanza.

Se, al contrario, l'irrigazione è molto abbondante e il terreno è costantemente eccessivamente inumidito e non ha il tempo di asciugarsi, è possibile marcire il fusto della pianta. In questo caso, è necessario posizionare il pahipodium in una stanza con temperatura dell'aria aumentata, trapiantarlo in un terreno asciutto, rimuovere tutte le parti in decomposizione e monitorare attentamente l'irrigazione.

Importante! Possono verificarsi problemi con la pianta e se l'irrigazione viene effettuata con acqua fredda. In questo caso, è possibile annerire e cadere dalle foglie giovani del pachypodium.
Tra i parassiti che sono comuni sulla pianta descritta, ci sono:

  • un acaro di ragno;
  • scala insetti;
  • tripidi.
Ai primi segni di parassiti di danno di pachipodium, puoi provare a sciacquare bene con un getto di acqua calda (temperatura fino a +46 ° C).

Nella lotta contro questi parassiti, il trattamento della pianta da parte di "Fitoverm" aiuta molto.

Tossicità del pachipodio velenoso

Nonostante la bellezza del pahipodium, la pianta è molto velenosa, che è associata ad un alto contenuto di alcaloidi e glicosidi, che può provocare una perdita della vista se il succo entra negli occhi.

Se accidentalmente ingerisci il succo o parte della pianta, può portare a gravi conseguenze, ad esempio il tetano o l'arresto cardiaco.

Quindi, il pahipodium è una pianta senza pretese, e prendersi cura di esso non crea particolari difficoltà, è importante solo seguire alcune regole e seguire le raccomandazioni descritte in dettaglio in questo articolo.

Guarda il video: cycas