Dal capiente "Bonsai" al gigante tropicale: Ficus "Bengal"

C'è un albero meraviglioso nel mondo, che, con il suo aspetto, provoca un brivido mitico tra le persone che si trovano accanto ad esso.

E alcune persone del posto lo considerano addirittura una creatura uguale agli dei.

E il suo nome è il suo, Grande baniano.

Questo nome fu chiamato ficus bengalese ciclopico, che è già di più 200 anni cresce nell'India lontana e "copre" la sua area con un'area di 15 mq. km!

Ma le persone hanno imparato a coltivare piccole "copie" del Grande Banyan in modo che ogni conoscitore di una bellezza insolita possa ammirare gli analoghi piegati di un ficus gigante che sono stati ridotti molte volte.

Origine della pianta

Ficus benghalensis appartiene alla famiglia dei gelso. Viene dalla giungla tropicale dell'India, Thailandia, Birmania, Cina meridionale.

Il suo secondo nome - banyan - significa una forma di vita, quando una pianta, a causa delle particolari abilità delle sue radici aeree e dei suoi germogli, assume la forma di un intero boschetto.

Numerosi tronchi in una "foresta" sono solo parti di un ecosistema ficus bengalese.

Nel corso del tempo, si espanderà in ampiezza e verso l'alto, catturando vasti territori.

La crescita continua all'infinito, e sempre più radici, correndo dai germogli superiori a terra, mettono radici nel terreno e danno "alberi" freschi.

Certo, a casa è quasi impossibile ripetere questo miracolo.

Coloro che decidono ancora in tale impresa dovranno avere pazienza e una grande stanza in cui sarà necessario creare un'atmosfera dei tropici.

Tuttavia, molti appassionati crescono con successo nelle loro case desktop "banyanchiki", che è spesso chiamata la cultura dei bonsai.

SOMMARIO: "Bonsai" in giapponese significa "un albero su un piatto" ed è una copia in miniatura e necessariamente vivente di un albero.

Cos'è "banyan"?

Gli autori di questo termine sono europei. Quando i viaggiatori portoghesi e inglesi nei secoli XV-XVI. hanno descritto le curiosità del paese fiabesco dell'India che hanno scoperto, hanno attirato l'attenzione su alberi insoliti che fungevano da tetto per i bazar locali e altri raduni di massa di residenti locali.

Naturalmente, sotto l'ombra di un tale gigante, la parola "bania" molto spesso suonava, il che significa "mercante, commerciante" nella lingua gujarati.

Senza pensarci due volte, gli europei hanno "premiato" questa parola e l'albero stesso.

Quindi il ficus bengalese divenne un "albero del mercante".

foto

Nella foto il ficus "belga":

Assistenza domiciliare

È difficile sopravvalutare il significato decorativo del fico del Bengala.

Ma anche se è molto bello e si prende cura di lui non sembra troppo complicato, colui che decide di iniziare a coltivare questa specie dovrà trovare una stanza ben illuminata e spaziosa (il ficus può crescere sia di 40 cm che di fino a 3 m), in cui il calore costante è garantito (18-26 ° C), alta umidità e mancanza di correnti d'aria.

BACKGROUND. In inverno, la pianta deve essere rimossa dai radiatori, e in estate è preferibile portarla in giardino o sul balcone.

Dai da mangiare al ficus 1-2 volte al mese A questo scopo, si consiglia di utilizzare fertilizzanti granulari universali.

irrigazione

Questa pianta ha bisogno di irrigazione regolare con acqua dolce, indipendentemente dalla stagione.

L'acqua dovrebbe essere quando lo strato superiore del terreno si asciuga 2-3 cm di profondità.

Per mantenere l'umidità corretta, è meglio non spruzzare l'intero albero, ma pulire delicatamente le foglie con uno straccio morbido e umido.

In parallelo, pulirai le foglie dalla polvere accumulata.

Nonostante le bellissime leggende che girano intorno al ficus-banyan, coloro che sono impegnati nell'allevamento di questo albero non potranno ammirare i suoi fiori.

Per una semplice ragione - gli analoghi della stanza dei giganti tropicali non fioriscono.

La possibilità di vedere alcune specie di infiorescenze "classiche" - piccole formazioni globulari - sikonium, simili alle bacche - è solo per quei coltivatori che coltivano ficus bengalesi in serra.

Formazione della corona

Ma la mancanza di fiori con più di compensa la corona di questa pianta, espandendosi in maniera rigogliosa in tutte le direzioni.

Tuttavia, per avviare il processo di sviluppo della cima dell'albero è impossibile.

in primo luogo, è necessario ruotare regolarmente l'albero attorno al suo asse, in modo che la corona si sviluppi in modo uniforme e abbia abbastanza luce solare.

in secondo luogo, è necessario effettuare la potatura regolare dei rami, grazie alla quale è possibile dare alla corona con il suo "velluto" lascia una certa forma e dimensioni compatte.

Grund

Per uno sviluppo normale di ficus, sarà richiesto un primer speciale.

La pianta ama terreni fertili, debolmente acidi o chimicamente neutri.
Il terreno pronto per il ficus può essere acquistato sul mercato o in un negozio specializzato.

Ma puoi cucinare da solo, mescolando zolle, torba, terra frondosa e sabbia.

L'individuo della stanza crescerà bene se c'è uno strato di drenaggio sul fondo del vaso.

riproduzione

Quando si inizia a coltivare una casa banyan, si dovrebbe tenere a mente che il ficus del Bengala viene solitamente propagato per talea,

che per il normale radicamento richiede una miscela di sabbia e torba.

Ma per diffondere questa cultura dai semi, ci vorrà molta esperienza nella coltivazione di tali colture.

trapianto

In giovane età, il ficus dovrebbe essere trapiantato annualmente in vasi di diametro maggiore.

Per gli adulti, tuttavia, è sufficiente sostituire il terriccio con terreno fresco.

Benefici e danni

Questa pianta pulisce l'atmosfera all'interno della stanza.

Ficus non è tossico. Inoltre, assorbe perfettamente alcune sostanze dannose per l'uomo (fenolo, tricloroetilene, benzene), utilizzandole per la loro nutrizione.

Contemporaneamente, la pianta getta sostanze attive nell'aria, aumentando l'umore e la capacità di lavoro, normalizzando il sonno.

Malattie e parassiti

Più spesso i parassiti, per la gioia dei coltivatori di fiori, sono scavalcati dal ficus bengalese.

Ma a volte viene attaccato da cocciniglia, acaro, crosta.

In questo caso, l'impianto malato dovrebbe essere dotato di una doccia calda o risciacquato con stracci seguito da un trattamento con preparati chimici.

È anche necessario monitorare le condizioni del fogliame.

Se il campione è vecchio e le sue foglie inferiori si stanno sgretolando, non devi preoccuparti.

Ma se una giovane pianta perde molte foglie contemporaneamente in luoghi diversi, questo è un segno di sovra-formazione.

Il ficus del Bengala ha molte proprietà magiche.

Ma per verificare quanto siano vere tutte le leggende sul misterioso "ospite indiano", puoi farlo solo se riesci a far crescere questo albero straordinario, grande e sano.