Le uve che mangiavano gli antichi romani - il "Sangiovese"

La varietà dell'uva nera vinifera Sangiovese è estremamente popolare in Italia. Nome della varietà (Sangiovese) è tradotto come "Il sangue di Giove" e risale ai tempi antichi.

I vini di quest'uva si distinguono per un colore brillante, ricco e un sapore aspro appena percettibile.

I vini più famosi Brunello di Montalcino e "Chianti". Nel loro bouquet sono note di frutta chiaramente distinguibili.

La popolarità dei vini da uve Sangiovese è in parte spiegata dal fatto che si abbinano perfettamente alla maggior parte dei piatti della cucina tradizionale italiana. Particolarmente armonioso, questo vino è abbinato a piatti, tra cui pomodori, o conditi con salsa di pomodoro.

Un altro nome per la varietà - Brunello (Brunello), principalmente è comune nella regione Toscana. In Corsica è chiamato Neluchcho (Nielluccio).

Nel nord Italia il Sangiovese occupa circa il 10% dei vigneti, in Toscana - quasi il 75%.

La varietà è anche popolare nel continente americano: negli Stati Uniti, in California e in Argentina.

Tra le varietà di vino sono anche noti Tempranillo, Saperavi e Merlot.

Uve Sangiovese: descrizione della varietà

Colore nero, meno spesso blu scuro o viola denso. L'ombra varia a seconda della regione di crescita. I grappoli sono bacche dense e di forma rotonda, di media grandezza.

Le varietà nere includono anche Moldavia, Bull Eye e Faraone.

La pelle è relativamente sottile, il che causa alcune difficoltà di stoccaggio e trasporto.

La dimensione delle uve - da medie a molto grandi, con "ali" ben marcate - rami. Molto spesso la forma è conica o cilindrica-conica.

Le foglie sono tre o cinque lobate, fortemente scolpite, di colore verde brillante. Le vene sono più leggere, ben marcate. Alla base della foglia (picciolo) c'è un'incisione semiovale pronunciata.

Sul bordo esterno delle foglie ci sono numerosi dentelli triangolari.

Le bacche sono più grandi della media, la loro forma è rotonda o leggermente allungata.

Polpa molto succosa dal sapore dolce e leggermente astringente.

foto

Considerare il "più vicino" l'antico vitigno "Sangiovese" può essere visto nella foto qui sotto:




origine

Come risultato della ricerca, la genetica ha scoperto indubbi legami familiari della varietà Sangiovese con diverse altre varietà toscane, ad esempio, Chiledzholo (Ciliegiolo) e Calabrese di Montenuovo (Calabrese di Montenuovo) - una specie poco conosciuta e studiata di recente. Varie ipotesi sono proposte e prese in considerazione, ma la decisione finale su l'origine della varietà Sangiovese non esiste ancora.

Si ritiene che questa varietà esistesse già durante l'Impero Romano.

Forse, furono coltivate anche tribù più antiche - gli Etruschi. È noto che nella provincia romagnola i soldati tenevano grandi scorte di vino nelle grotte del monte Mons-Jovis.

In molte fonti letterarie, dal Medioevo ai nostri giorni, c'è una menzione di questo tipo di uva e di vini pregiati da esso.

Le varietà italiane sono anche Montepulciano e Cardinale.

caratteristiche

A casa, in Italia, è consuetudine piantare quest'uva sul lato soleggiato della collina, ad un'altitudine di 250 a 350 m sul livello del mare. I terreni di calcio sono i migliori per questo, terreni argillosi o sabbiosi non sono particolarmente favorevoli.

Preferisce l'umidità moderata.

Le date di scadenza sono diverse, poiché ci sono molte sottospecie di questa varietà. Differiscono nella dimensione dei grappoli e nel contenuto di zucchero, e spesso - e nel loro sapore. Nella stessa zona, su vigneti pianeggianti, la raccolta viene raccolta prima rispetto a quelli sopra il livello del mare.

A casa, il Sangiovese è considerato un tipo con una natura capricciosa.Ha bisogno di una buona luce e di un sole caldo, ma solo non un forte calore.

Le varietà capricciose sono anche Shahin di Iran, Rizamat e Syrah.

Il rendimento è considerato medio.

La varietà è caratterizzata da una maturazione irregolare delle uve. Perché l'inizio della migliore maturità dovrebbe essere attentamente monitorato, per questo le uve vengono degustate in modo selettivo.

Per ottenere un vino di qualità per quest'uva è necessario prestare attenzione, ma anche con tutte le regole e i regolamenti dipende molto dalle condizioni atmosferiche.

Malattie e parassiti

La varietà è caratterizzata da una media suscettibilità alla muffa, un po 'resistente all'odore e al marciume grigio. Metodi di prevenzione e trattamento - come in altre varietà.

I viticoltori esperti non trascurano l'adozione di misure preventive contro tali comuni malattie dell'uva come il cancro batterico e l'antracnosi, la clorosi e la rosolia, così come la batteriosi. Preso in tempo, aiuteranno ad evitare molte spiacevoli conseguenze.

I parassiti degli insetti possono causare danni significativi alla coltura se il tempo di trattamento insetticida non viene rispettato.

In diverse regioni, le uve Sangiovese producono vini con profumi e sapori diversi.

A volte sentono le note di violette, tè, salvia. A volte - ciliegie, prugne, ribes. Colore del vino: rosso rubino intenso.

Il più popolare in Italia, la varietà Sangiovese ha guadagnato fama mondiale grazie al gusto speciale dei vini prodotti da esso.