La verità e la finzione sulla Phalaenopsis dell'orchidea blu: la storia dell'aspetto e dei consigli sul contenuto

Ricordiamo tutti la fiaba "Scarlet Flower", in cui la figlia più giovane chiede a suo padre di portarla da oltre oceano il fiore più bello del mondo. In questo articolo parleremo anche delle meraviglie oltreoceano: l'orchidea di un insolito colore blu.

Gli amanti dei fiori spazzano via rapidamente queste piante dagli scaffali e sono pronte a pagarle a prezzi esorbitanti. È solo un pensieroso acquirente che sorge la domanda, da dove viene questo straordinario colore?

Ci sono petali blu naturalmente saturi in questa pianta?

Le orchidee, come qualsiasi altra pianta esotica, sono piene di varietà di forme e sfumature. Compresi in natura ci sono specie blu e blu, che di per sé sono piuttosto capricciose. Incrociando diverse varietà, gli scienziati hanno raggiunto lo stesso colore negli ibridi. Prendersi cura di questi ultimi è molto più facile che per i loro genitori.

Storia di specie allevate artificialmente

La prima orchidea interspecifica artificiale fu creata nel 1856 da John Domini e, dopo 7 anni, divenne anche un ibrido di due diversi generi vegetali. Il passo successivo nell'allevamento fu il metodo di coltivazione di questo fiore su speciali terreni sterili, che negli anni '20 del secolo scorso sviluppò lo scienziato americano Knudson.

Grazie a lei, è stato possibile evidenziare le proprietà più straordinarie delle piantine e svilupparle.Oggi il numero di specie artificiali di orchidee ha già superato le centinaia di migliaia.

Colore del cielo

  • A proposito di orchidee blu, la prima cosa da ricordare Vande. L'habitat naturale di questo splendido fiore è il sud della Cina, la Tailandia, il nord e l'est dell'India. La pianta si distingue per le potenti radici che si estendono fino a una profondità di tre metri. Ma la sua caratteristica più importante è la varietà di colori: giallo, rosso, bianco, anche in macchioline e strisce. Sfortunatamente, prendersi cura di questa varietà richiede molto sforzo ed esperienza, quindi probabilmente troverai un ibrido nei negozi piuttosto che una vera vanda.
  • Ascocenda - questo è l'esemplare derivato artificialmente più comune tra gli intenditori di orchidee. È stato formato dall'attraversare la summenzionata Vanda e Ascocenter e ha anche un magico colore blu. Il fiore non è molto affezionato e cresce a casa senza troppe difficoltà.
  • Tuttavia, più spesso sui nostri contatori c'è phalaenopsis blu. Il nome del fiore proveniva dalla phalania greca - "farfalla notturna" e opsis - "somiglianza", poiché il suo scopritore per primo prese queste orchidee per gli insetti svolazzanti.La pianta è facile e piacevole da prendersi cura anche di un fiorista in erba, e si può ammirare la fioritura della varietà quasi tutto l'anno. Le tonalità sono anche per tutti i gusti: dal bianco tenero al viola intenso. Ma qui c'è un problema: non c'è un pigmento blu naturale in Phalaenopsis! Allora cosa vendiamo così attivamente nei negozi?

Trionfo degli allevatori o mossa di marketing?

Per la prima volta che il fenomeno, come l'orchidea blu di phalaenopsis, esiste, il mondo ha iniziato a parlare nel 2011. In primo luogo, una straordinaria orchidea è stata presentata da una fattoria del sud della Florida, e quindi il canile "Geest Orchideeën" ha esposto il suo aspetto. Sembrerebbe - una sensazione!

Ma purtroppo, in entrambi i casi, i fiori sono stati colorati artificialmente con una speciale colorante sicuro. E solo All'inizio del 2013, una vera orchidea blu è stata presentata a una conferenza in Giappone - il risultato di un lungo lavoro di genetisti e allevatori. La nuova specie fu chiamata Afrodite di Phalaenopsis.

Tuttavia, molti commercianti, conoscendo la domanda di Phalaenopsis insolita, decidere autonomamente per dare loro un colore desiderato iniettando l'inchiostro nella radice, fusto o gambi. Il trucco funziona, i prodotti sono venduti con successo, ma i compratori sono molto sorpresi quando la prossima volta il fiore dissolve i boccioli bianchi.

E questo è nel migliore dei casi: più spesso muore solo di avvelenamento. Pertanto, esaminare attentamente l'orchidea. Se solo il punto del fiore è colorato, allora tutto può essere limitato a gemme premature morte. Quando iniettato in altre parti, la probabilità di perdere l'intera pianta è grande.

Assistenza domiciliare

Illuminazione e temperatura

Poiché in natura i fiori sono abituati a diffondere la luce, le piante sono meglio piantate su una finestra occidentale o orientale. Ma non è consigliabile mettere una pentola sul lato nord o sud, poiché nel primo caso ci sarà un deficit di luce e nel secondo una sovrabbondanza. Temperatura ottimale per la crescita e lo sviluppo delle orchidee - + 25 ° С. E per rendere l'orchidea più felice con i fiori, la differenza di temperatura notturna dovrebbe essere di 5-10 gradi.

importante: Se la temperatura scende di almeno 15 ° C, la pianta può congelare e appassire.

umidità

L'umidità confortevole per il fiore è del 50-70%. In inverno, quando l'aria diventa più secca a causa del riscaldamento, si consiglia di spruzzare una volta al giorno al mattino. È inoltre possibile posizionare temporaneamente la pianta in un pallet con ciottoli e acqua.

irrigazione

Il substrato è riempito di umidità in diversi modi.Innanzitutto, immergendo parzialmente la pentola in acqua calda per 15-30 minuti, la pianta assorbirà la quantità di liquido necessaria. Un'altra opzione per l'irrigazione è quella di utilizzare una doccia calda con una bassa prevalenza d'acqua o un annaffiatoio.

Per le orchidee, l'umidità in eccesso è più pericolosa della sua mancanza, quindi assicurati che il terreno sia completamente asciutto prima di annaffiare.

Concimazione aggiuntiva

Basta comprare una pianta per nutrire non è necessario. Ma dopo un paio di mesi dovrebbe essere fertilizzato. Fatelo almeno una volta ogni 4 settimane. Questo determinerà la qualità della fioritura.

Fertilizzare la pianta solo quando il terreno è bagnato, altrimenti può portare a una bruciatura delle radici.

trapianto

Se le radici del fiore sono cresciute in modo che iniziassero a rimuovere il terreno, allora è tempo di fare un trapiantoQuesta è una procedura molto importante per le piante, che deve essere eseguita con la massima cura possibile.

  1. È necessario rimuovere attentamente la pianta e tagliare le parti cariate.
  2. Quindi mettere il drenaggio sul fondo della pentola e riempirlo con un substrato un terzo.
  3. Dopo questo, inserisci l'apparato radicale e coprilo delicatamente con la terra, senza toccare le radici aeree.

È molto importante scegliere correttamente la composizione del mix di terra. Le radici hanno bisogno di una buona ventilazione, e quindi la composizione del terreno deve includere cippato e carbone, muschio, perlite o pietrisco.

Raccomandiamo di guardare un video sul trapianto di orchidee corretto:

riproduzione

Se c'è un desiderio di divorziare le orchidee a casa, di seguito ci sono 3 modi per farlo.

i bambini

È possibile rimuovere le squame dal rene dormiente con una lama affilata e quindi applicare un unguento al citochinine. Fare attenzione a non ferire il rene stesso.

Oppure metti uno sfagno bagnato sul rene e poi copri con il polietilene. Presto compaiono i bambini ambiti e le prime radici.

talee

Lo stelo del fiore è tagliato alla base e diviso in parti lunghe 3-4 cm. Nel mezzo di ogni taglio deve rimanere un rene addormentato. Le fette vengono cosparse con polvere di carbone e quindi poste in un luogo caldo e umido. Lo stesso sfagno fungerà da fonte di mantenimento dell'umidità.

consiglio: Puoi farlo più facile Quando il gambo del fiore ha cessato di fiorire, viene tagliato e messo in una soluzione con fertilizzante. È necessario fornire talee sufficienti per la luce solare, quindi dopo 1-2 mesi appariranno dei germogli.

Raccomandiamo di guardare un video sulla propagazione delle orchidee per talea:

Dividendo le prese

Se la pianta è grande e sana, di solito ha una rosetta aggiuntiva con le sue radici. In questo caso, un rosone giovane viene separato con un coltello sterile o un potatore, trattato con cenere o carbone, essiccato e quindi piantato in una pentola nuova. L'irrigazione viene effettuata il terzo giorno dopo il trapianto.

Ti consigliamo di guardare un video sulla riproduzione delle orchidee dividendo la rosetta:

Parassiti e malattie

  1. La Phalaenopsis perde la sua prima apparizione principalmente a causa di cure improprie. Ad esempio, le foglie appassite sono spesso associate a una mancanza di umidità, e se le foglie marciscono e ingialliscono, allora l'irrigazione dovrebbe essere ridotta. In questi casi, si raccomanda anche di controllare il sistema radicale per radici secche o marce. Se lo sono, vengono rimossi.
  2. Con un eccesso di luce, le foglie sembrano pallide e bruciate, e appaiono delle macchie scure su di esse. Ridurre le dimensioni delle foglie, lucentezza, mancanza di colore indica un eccessivo oscuramento.
  3. Se il fiore non ha abbastanza nutrienti, le sue foglie si affievoliscono e quando si nutrono troppo di fertilizzanti compaiono delle bruciature chimiche di colore giallo.
  4. Quando le condizioni sono soddisfatte e la pianta appassisce, è un parassita o una malattia.
  5. Quindi, la phalaenopsis è suscettibile agli attacchi di afidi, foderi, cherevtsov, tripidi. Per sbarazzarsi di loro, la pianta viene lavata e solo successivamente iniziano il trattamento con i pesticidi.
  6. Il fiore è anche vulnerabile alla macchia marrone, alla decomposizione, alle malattie fungine e virali. Il trattamento viene effettuato con farmaci speciali secondo le istruzioni.

conclusione

Infine, alcuni consigli per chi ancora sogna di acquistare un'orchidea blu. Certo, il fiore esotico è meglio comprare alle mostre. E se decidi di rifugiarti nella tua phalaenopsis colorata, non dimenticare di prendere in considerazione il sito di iniezione e non prendere la pianta condannata. Ma anche quando il colore si stacca, prenditi cura diligentemente del nuovo animale domestico, e poi ti piacerà con la sua bellezza per molti anni!